Ossimori (qui ossi bianchi)

    Sono la figura retorica preferita dai mistici. Nell'implicita contraddizione dei termini esprimono l'inesprimibile. Un'assordante silenzio di Dio dice molto più del suo tacere!Ricordo che nei viaggi in macchina giocavo agli ossimori con le mie figlie: chi diceva la frase più strampalata vinceva. Ricordo la "luminosa oscurità" di Emanuela, che tutti ci immaginammo popolata di lucciole. Gli ossimori esistono … Continua a leggere

Viaggi

Sono stato Roma per lavoro: il primo pensiero è stato  quello di  preparare la scorta delle pillole: devo prenderne di due tipi diversi, tre volte al giorno. Mi sono dato la regola di portarmi dietro la dose giornaliera di pasticche nel portapillole in modo da verificare con un colpo d'occhio se ho dimenticato di prenderne qualcuna.  Mr P. è esigente e si … Continua a leggere

la democrazia

C'è un un paradosso sul quale è bene riflettere.  Si può  sempre difendere la democrazia con metodi democratici? Se ci sono nemici della democrazia si può dare loro la possibilità di farsi valere con il metodo democratico? (è successo in Germania e Italia col Nazismo e il Fascismo). Inoltre può essere gestita democraticamente una situazione di avvio di regime democratico? … Continua a leggere

Contaminazioni semantiche

Sotto questo parolone nascondo un gioco : proviamo a raccogliere le citazioni sbagliate in cui il cambio di una vocale o una consonante ,colora di nuovi significati la citazione originaria: Oggi sono abberrato di lavoroCi vediamo alle Caverne GrecheTagliare la testa al topoAccetto obsoleto colloQuesto è l'ultimo anno che accompagno mio nipote alla festa di Aulin…Stendiamo un velo peloso (sui … Continua a leggere

Ripedalando

La questione è più sottile…e di vasta portata.   Se ad un certo punto evochi con un nome un aspetto della realtà escludi dalla tua attenzione tutto il resto.  Finchè "Albero" si contrappone a "non-albero" il problema è solo di classificazione a fini pratici della realtà.  Nel racconto della Genesi questo fu consentito all'uomo da Dio stesso che gli presentò le … Continua a leggere

Pedalando

Ho sempre amato portare le mie figlie in bicicletta. Da piccole sul seggiolino cantando canzoncine, più grandicelle , appollaiate sulla canna, testa a testa, a guargare il mondo dallo stesso punto di vista.  Un giorno che pedalavo con sforzo su una salitella la piccola mi fa "povero papino, che bello sarebbe se ci fossero solo discese!".  "Che dici ?" . … Continua a leggere

Terra Vittoria

"Qui  non piove da milioni di anni e non pioverà per altri milioni e milioni di anni…".  Questa consapevolezza raggelante aggiungeva alla maestosità immota del ghiacciaio, la dolorosa consapevolezza del limite del mio orizzonte temporale:  aspiriamo all'immortalità ma il lasso di tempo necessario ad un ghiacciaio per scavare il suo letto ci sgomenta.  Ma , oltre al tempo, anche lo spazio  … Continua a leggere

Fair Play

Caro Blog, arrabbiarsi fa male. Da che Mr. Parkinson mi accompagna ho constatato che ogni rilascio di adrenalina da incazzatura mi fa tremare. Se mi incollerisco tremo tutto, Le gambe. le mani, le labbra, le braccia. In un paio di contese tra automobilisti ho constatato il senso dell’espressione “tremare di collera” . Da allora mi mantengo calmo, anche nei consigli … Continua a leggere

Giobbe

Quando si riceve dal destino un colpo a sorpresa ci si illude di essere diventati in qualche modo immuni da altri rovesci. Invece è nel momento della debolezza , della guardia abbassata, che la sorte, la salute, un vicino, possono aggiungere un carico al fardello che già ti tocca portare.  Accettare un grande sofferenza non deve illuderci di essere diventati … Continua a leggere